Nata a Chiaravalle (AN) nel 1979, Letizia Rossi dimostra fin da piccolissima una forte attitudine alla musica. Il primo approccio col pianoforte avviene a 9 anni; da quel momento inizia il percorso di studi che la porterà al diploma, conseguito nel 2006 con ottimi voti presso il conservatorio “G. Rossini” di Pesaro, sotto la guida del M° Enrico Mancini.

Parallelamente alla formazione pianistica accademica, coltiva la passione per la musica moderna collaborando come tastierista in vari gruppi e approfondendo la conoscenza di questo strumento.

Oltre al pianoforte, si dedica allo studio del canto fin dall’età di 16 anni con l’insegnante Isabella Celentano, che la introduce al jazz. Nel corso degli anni si avvicina ad altri generi come il pop e in particolare il canto lirico, di cui consegue nel 2007 il compimento inferiore sotto la guida del M° Ornella Bonomelli. In seguito a queste esperienze riconosce proprio nel jazz il veicolo giusto per esprimere la sua personalità artistica. Inizia così un nuovo percorso di conoscenza del linguaggio jazzistico, approfondendo i vari aspetti – tecnica vocale, armonia, tecniche dell’improvvisazione – legati a questo genere, sotto la guida dei maestri Lamberto di Piero, Roberto Zechini, Ramberto Ciammarughi e Diana Torto.

Dal 2014 al 2016 è voce solista del laboratorio permanente di improvvisazione “Il Chitarreto” di Roberto Zechini, con cui si esibisce in numerosi Jazz Festival nel centro Italia. La collaborazione si conclude con l’incisione del disco “Chitarreto” (ed. RaRa Records).

Dal 1998 è docente presso l’Istituto Ars Musica di Chiaravalle (AN), dove insegna pianoforte, tastiera elettronica e canto moderno.

Nel 2011 crea il Laboratorio di Musica d’Insieme rock e pop, del quale è tutt’ora docente.

Dal 2004 cura l’allestimento e la direzione artistica dei concerti finali dell’Ars Musica.

In qualità di collaboratore esperto, ha curato i progetti didattici nelle scuole primarie e secondarie dal 2007 al 2011, presso gli Istituti Comprensivi di Chiaravalle.

Nel periodo Gennaio-Giugno 2013 è stata pianista preparatrice e accompagnatrice della Corale S. Cassiano di Montemarciano (AN).

Ha collaborato, come insegnante di canto moderno, con la Scuola Popolare di Musica SPM di Fermo e con il Cantiere Musicale di Porto San Giorgio.

Nel 2013 ha fatto parte della giuria del concorso canoro “Cantami, o Musa”, tenutosi a Chiaravalle (AN).

Nel 2016 ha progettato e condotto il workshop “Cantare il jazz: la voce come strumento”, nell’ambito del quale si introducono gli elementi, teorici e soprattutto pratici, che sono alla base del linguaggio jazzistico.

È direttrice del coro polifonico Pulsar, per il quale crea arrangiamenti di brani d’estrazione pop, soul e gospel.